Dr. Gaetano Zanoli

Terremoto Emilia Romagna 3

novembre 2, 2012GaetanoNews

Un periodo straordinario di impegno, di partecipazione, di sofferenza e di lavoro, quello seguìto al terremoto del 20 e 29 maggio e che tuttora continua per noi ed i nostri Clienti. Lo studio Zanoli, nei mesi di giugno, luglio, agosto, settembre ed ottobre ha eseguito sopralluoghi, prestato consulenze, esaminato danni, impostato progetti di restauro e di miglioramento antisismico per almeno 18 condominii, 11 negozi o attività commerciali, 31 capannoni, 5 filiali bancarie, 103 alloggi e abitazioni private, 4 ville storiche  o edifici di interesse culturale. Sono state rilasciate finora 68 fra relazioni tecniche, constatazioni di inagibilità, relazioni per contributi, certificazioni di agibilità sismica, e molte altre sono in corso di preparazione. Ad oggi sono stati avviati progetti per 15 capannoni e 30 case , ed altri saranno avviati nei prossimi mesi, tenendo conto anche che – in base alle Ordinanze emesse dal commissario Errani – le prossime scadenze da rispettare saranno al 30 novembre , per le domande di contributo da inviare telematicamente per i fabbricati temporaneamente o parzialmente inagibili (esito B e C delle schede AeDes), al 30 marzo per i fabbricati inagibili ma ripristinabili (esito E)  ed al 15 maggio per i capannoni. Per chi non ha avuto il sopralluogo ufficiale con il rilascio di scheda AeDes, è possibile depositare una nuova richiesta di sopralluogo previa stesura di una perizia asseverata da parte del tecnico, seppure l’esito sia nelle mani degli Enti preposti. E’ ancora in attesa di una risposta, invece, la verifica di assoggettabilità ad adeguamento sismico al 60% dei capannoni non danneggiati, in funzione dell’accelerazione sismica avuta realmente sul sito,  dipendendo dalla risposta che una commissione nominata di recente con Ordinanza n°57 dovrà dare sulla metodologia da seguire.


Notice: Undefined variable: show_secondary in /var/www/clients/client13/web36/web/wp-content/themes/cruz/footer.php on line 22