Dr. Gaetano Zanoli

Concorso – Progetto della nuova sede di GREDA s.r.l.

aprile 5, 2012adminConcorsi
Titolo: Concorso – Progetto della nuova sede di GREDA s.r.l.
Committente: GREDA s.r.l. – soggetto privato banditore del concorso
Progetto e d.l.: Gaetano Zanoli, coordinatore e project manager
Collaboratori: Arch.Isabella Colarusso, arch.Sandra Losi, arch.Silvia Saetti, j.arch.Valentina Morgante, geom.Luca Salvioli, p.i. Yuri Bautta, ingg.Giuliana Stermieri e Fabio Ghelfi, Rita Gennari, ing.Maurizio Manzini
Ubicazione: Carpi
Anno: 2011
Dimensione area: mq.8.017
Dimensione intervento:mq.3.845 S.C. utile netta totale

Descrizione: In aderenza al Bando di Concorso, il progetto propone un edificio che può diventare uno dei primi esempi di tipo produttivo-manufatturiero, con funzioni anche commerciali e di rappresentanza, che si adegui allo standard “solare passivo” con zero emissioni di gas serra e completa autonomia energetica. Esso è stato pensato sia per fornire un’immagine di elevata qualità architettonica sia un alto livello di salubrità e comfort interno, oltre naturalmente al massimo risparmio energetico ed all’impiego di fonti rinnovabili. La collaborazione con ditte specializzate di settore, fra le più rinomate ed innovative, ha contribuito ad uno studio approfondito su materiali sostenibili, naturali e riciclabili, adottando soluzioni costruttive di avanguardia.

La flessibilità interna e la scelta razionale dei percorsi hanno permesso di ottenere zone funzionali dedicate alle diverse attività secondo uno schema di interazioni e collegamenti ben preciso ed aderente alle sofisticate richieste del Bando, con riduzione al minimo degli spazi di puro collegamento.
Al piano seminterrato sono collcate la SPA ed i servizi/autorimesse, al piano terra la Reception, le zone Store e show-room, la zona Eventi in posizione intermedia e con accesso anche indipendente, al piano primo la zona Living con gli uffici e le postazioni in open-space per il lavoro singolo e di gruppo.
Le aree esterne sono anch’esse suddivise per zone, sottolineate dalle diverse pavimentazioni e piante erbacee stagionali: la zona Eventi preceduta dallo specchio d’acqua, la zona benessere con “giardino segreto” giapponese; infine un tetto giardino, con parte agibile dedicata ad eventi e feste, in collegamento con la cucina sottostante.
La vetrata della zona eventi è innestata in un reticolo di montanti in legno che si ramifica verso l’alto in analogia ad una vera alberatura, sormontata da chiome sul tetto e specchiata da una spalliera verde a confine sud del lotto.
I volumi si articolano in tre corpi architettonicamente distinti: quello principale, con l’ingresso rivolto verso la sottostrada all’A22, quello del reparto produttivo/magazzino, ed in mezzo, con funzione di cerniera, lo spazio eventi. Un’elegante ed aerodinamica doppia ala a forma di boomerang stilizzato, quasi sospesa sulla copertura, dona slancio alla facciata principale percepibile dall’autostrada.