Dr. Gaetano Zanoli

Riparazione e miglioramento sismico di abitazione rurale e servizi agricoli annessi

Titolo: Fabbricato rurale e residenziale – Opere di riparazione, consolidamento e miglioramento in seguito ai danni riportati del sisma del 20 e 29 maggio 2012
Committente: Privato
Progetto e d.l. strutturali: Ing. Gaetano Zanoli
Ubicazione: Limidi di Soliera
Anno: 2012-2015
Dimensione : S.C. = 470 mq netti
Descrizione: Tipico edificio rurale “casa reggiana” con abitazione e stalla-fienile, in muratura del XIX° secolo, di due piani fuori terra e sottotetto a pianta rettangolare con solai in laterocemento, legno e voltini in mattoni pieni in foglio, e copertura in legno.

L’edificio ha ad est la parte rustica con stalle in disuso al piano terra e fienile a doppio volume al piano superiore, e la parte ad ovest abitativa, già in parte rimaneggiata con le creazione di una scala in cemento armato.
Delle due stalle, una parte ha ancora i tre volti a “spina di pesce” in tavelle antiche e due pilastrini tipici a sezione tonda, mentre la parte orientale ha per soffitto un vecchio e degradato solaio tipo Bausta in laterocemento. Ad est del corpo principale è presente una tettoia adibita a deposito attrezzi , costruita in economia con sistema misto, che viene considerata come unità strutturale a se stante.
A sud-ovest vi è un volume aggiuntivo su due piani, che in tutta evidenza è frutto di una successiva addizione ed è una superfetazione che si è deciso di demolire.
Il fabbricato è stato classificato inagibile con esito E.
Le opere di miglioramento consistono in:
- demolizione della superfetazione
- consolidamento delle fondazioni esistenti
- raddoppio delle murature portanti perimetrali dove vi è una sola testa o dove i due paramenti murari non hanno ammorsature
- riparazione e rafforzamento delle murature in tutte le zone lesionate, senza modificarne possibilmente la rigidezza e la duttilità, mediante applicazione di rete in fibra di vetro su matrice di malta strutturale fibrorinforzata, e – ove occorre in base alla dimensione delle lesioni – con la modalità del “scuci-cuci”e inserimento di barre agli angoli delle murature come cucitura armata
- sostituzione del solaio Bausta deteriorato
- inserimento di catene
- costruzione di cordoli in c.a. di sommità fra muri e tetto
Preventivamente sono stati fatti saggi di scavo sulle fondazioni e prove di resistenza sulla muratura con il metodo dei martinetti piatti.
Complessivamente è stato assegnato un contributo con “Cambiale Errani” di circa €.286.000,00.