Dr. Gaetano Zanoli

Palazzo Meloni-Nannini – Riparazioni post terremoto

Titolo: Palazzo storico residenziale – Opere di riparazione, consolidamento e miglioramento in seguito ai danni riportati del sisma del 20 e 29 maggio 2012
Committente: Privato
Progetto esecutivo e Direzione Lavori: Ing. Gaetano Zanoli – Consulenza di Politecnica s.c.r.l.
Ubicazione: Carpi – centro storico
Anno: 2012 – 2013
Dimensione : S.C. = 407,59 mq netti
Descrizione: 

Trattasi di un fabbricato antico di valore storico-artistico, vincolato dalla Soprintendenza B.A.C., con tipologia a corte, risalente ai secoli XVI-XVIII, con struttura portante in mattoni e solai in legno, salvo interventi di rinforzo e parziale sostituzione al piano sottotetto e copertura ove i materiali dei solai sono più recenti.
Il corpo di fabbrica si presenta in pianta con geometria regolare ed inscrivibile in un rettangolo di dimensioni
25 x 42 m, con cortile interno centrale. Esso si sviluppa su quattro livelli fuori terra con una altezza alla gronda di circa 14 m (corpi ovest e sud) e 12 ml (corpi nord ed est), ed è regolare anche in altezza ad eccezione.
Il fabbricato è stato dichiarato temporaneamente inagibile con esito B.
Le opere necessarie per rimuovere l’inagibilità, in buona parte già eseguite prima del 14 novembre 2012, hanno previsto:
-  Messa in sicurezza della torretta/altana sporgente oltre le falde di copertura, mediante legature esterne con tre     ordini di cavi d’acciaio armonico diametro 14mm, previo posizionamento di morali verticali in legno agli angoli
-  Opere di scuci-cuci per immorsare gli angoli a T e ad L dei muri perimetrali e quelli interni, ove opportuno sono state inserite barre in acciaio con resine epossidiche come legante
-  Riparazione di lesioni e risarcitura di intonaco su architravi e della muratura dell’arco di passaggio da via Nova verso la corte interna
-  Chiusura di nicchie, ex-porte e canne fumarie in disuso per ripristinare e rinforzare la continuità muraria
-  Consolidamenti delle murature con rete in fibra di vetro accoppiata a matrice di malta cementizia bicomponente fibrorinforzata alcali-resistente.
L’intervento ha avuto un contributo pubblico tramite procedura Mude pari a circa €. 130.000. (cosidetta “cambiale Errani”).

 


Notice: Undefined variable: show_secondary in /var/www/clients/client13/web36/web/wp-content/themes/cruz/footer.php on line 22